Il metodo danese per vivere felici(!)

La recensione migliore recitava così : “I danesi, il popolo più felice del mondo da oltre 40 anni, secondo il Rapporto Mondiale della Felicità stilato ogni anno dall’Onu, hanno trovato la soluzione: l’hygge. È una parola quasi intraducibile ma che si potrebbe descrivere come intimità, calore, accoglienza. È la capacità di creare un ambiente che faccia sentire i familiari a proprio agio e li predisponga a momenti di serenità “.

Detto questo e dopo cotanta esaustiva premessa,  le aspettative che riponevo su questo libro erano davvero alte. Sembrava che questa parola magica racchiudesse il segreto dell’eterna felicità.. proprio li, a portata di pagina ..ed io che mi arrovellavo  da anni a capire come fare per mantenere al top il mio equilibrio psicofisico, a mantenere alta la mia felicità interiore…quando i Danesi lo avevano gia’ trovato e me lo stavano offrendo su un piatto d’argento.

Un’insolita  vocina dentro di me però non troppo convinta della spesa da effettuare per la sacra verità nascosta  mi consigliava  di non acquistare il libro di impulso ma di andare a prenderlo in biblioteca (vocina forse più consapevole del fatto che non sempre è tutto oro quello che luccica?)…

Comunque alla fine dei conti :direzione biblioteca e li …apriti cielo!

Quando mi sono presentata per noleggiare  il libro la signora bibliotecaria da dietro il bancone mi ha guardata con gli occhi velati da lacrime di compassione e mi ha avvisata che avrei dovuto aspettare MESI, poiché la lista di richieste per il libro sembrava essere lunghissima. Insomma un paese intero  in lista d’attesa… compresa me. Pazienza.

Tutto questo succedeva a giugno circa, poi ad inizio Ottobre finalmente ho ricevuto la mail che il mio libro era disponibile  e viva il cielo sono andata a ritirarlo.

La sera mi sono preparata una bella tisana e mi sono seduta a leggerlo.. Beh una delusione tale credo di non averla più provata con un libro da quando avevo dodici anni. Personalmente l’ho trovato di una banalità assurda.

Ci sono volute tre pagine solo per sorbirmi la spiegazione di come si pronuncia correttamente la parola HYGGE in Danese e da li in poi un susseguirsi di sciocchezze che lo facevano assomigliare al libro da cucina di nonna papera misto diario della perfetta padrona di casa.

Suggerimenti banali  come per esempio: accendere delle candele per creare armonia e  cucinare tutti insieme, decorare la casa, spegnere i cellulari e fare giochi  da tavolo e via dicendo passando attraverso quella che sarebbe dovuta essere la chiave di svolta e che poi non era altro che la cosa che da millenni tutti i saggi del tempo ci ripetono: esserci davvero nel “qui” ed “ora”. Passando del tempo con le persone amate.

Ecco.  Mesi di attesa per il nulla.  La domanda che mi faccio è questa: come fa un libro così banale ad essere tra i libri più letti del momento? come fa ad ottenere recensioni così strepitose quando anche un bambino potrebbe ripeterti le stesse cose senza nemmeno pensarci due volte? Sia chiaro questo è solo il mio parere, il mio pensiero , non la verità assoluta .

mi piacerebbe conoscere la vostra opinione. l’avete letto? vi è piaciuto?

besitos e alla prossima lettura Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...