Mamme full time o mamme week end?

P_20170828_102611_BF[1]Buongiorno a tutti .. oggi mi piacerebbe parlarvi di una discussione alla quale ho assistito mio malgrado qualche giorno fa  mentre me ne stavo tranquillamente seduta al bar a bere il caffè con la mia mamma  prima di tuffarmi nel tour delle commissioni quotidiane.

Arrivo al dunque, sedute accanto a noi c’erano due donne sulla quarantina come me che ridendo e scherzando dibattevano su quale fosse la soluzione giusta nell’approcciarsi alla crescita dei figli. Una mamma sosteneva quanto il  fatto di lavorare tutta la settimana le permettesse di dedicarsi completamente alla figlia durante il week end (da ora in poi la soprannominerò per questo : mamma week end) , l’altra per contro  rispondeva quanto questo a suo avviso non bastasse , perché lei (mamma full time) sosteneva che fosse invece necessario essere presenti ogni giorno soprattutto quando i figli sono più di uno.

Ovviamente la loro discussione animata era evidentemente una chiacchierata tra amiche molto legate perché le risate che si facevano erano perfino contagiose ma l’argomento mia ha acceso una lampadina nella testa..

La mamma week end sosteneva che fosse giusto lasciare la bambina ai nonni o alla scuola materna fino al pomeriggio perché i suoi bisogni sarebbero comunque stati soddisfatti da altri mentre lei poteva lavorare , portare uno stipendio sostanzioso a casa e soddisfare la propria ambizione lavorativa senza dover gravare sulle spalle del marito.  Poi alla sera prima di cena  e nel fine settimana si dedicava alla piccola con molta energia. Certo aveva i sensi di colpa ogni tanto ma a quanto pare passavano in fretta…

La mamma full time invece rispondeva ribattendo che con il marito avevano fatto questa scelta perché pensavano non fosse giusto gravare sui nonni, amici o parenti nella gestione dei figli. Con enormi sacrifici si erano prefissati un obbiettivo di autonomia nella gestione familiare ed erano molto soddisfatti dei risultati.

Ecco.. ora vi starete chiedendo perché io mi sia impicciata dei fatti loro ma credetemi era impossibile non ascoltarle e di fatto posso ringraziarle per avermi dato questo spunto di riflessione … ovviamente ho anche io la mia idea in proposito e la mia bilancia sicuramente un filo più da una parte pende.  Anche perché io la mia scelta l’ho fatta e la porto avanti tutt’ora… ma…

La vostra?  Se foste state in quella caffetteria e aveste avuto l’opportunità di sedervi simbolicamente su una delle due sedie , da quale parte vi sareste sedute per sostenere le vostre ragioni? Dalla parte della mamma week end carica di energia e realizzata lavorativamente  o dalla mamma full time? Probabilmente meno energeticamente al top ma quanto più possibile presente e dedicata alla famiglia?

Io per formare e rafforzare  la mia opinione non mi sono fermata solo alla considerazione economica, perché è ovvio che se dovessimo guardare il lato portafoglio ( a meno che tra noi non vi sia un milionario) tutti noi avremmo e vorremmo e dovremmo lavorare a tempo indeterminato con un buon stipendio per vivere  più serenamente ed anche se ripeto la mia scelta è stata fatta già molto tempo fa ho comunque  cercato di prendere in considerazione tutti gli aspetti di entrambe le scelte per poter provare a capire le motivazioni di entrambe.

Adesso tocca a voi… da quale lato pende la vostra bilancia?

Besitos Sara

4 Comments

  1. Io sono una non mamma (matrigna) weekend, mi pesa esserlo soltanto per due giorni alla settimana, mi perdo tutti gli altri giorni e le cose più importanti..ma la mia è una situazione diversa. Certo, quando sarà il mio momento di diventare mamma credo che opterei per un part-time o cambierei lavoro e lavorerei da casa.. ci sono diverse opzioni che valuterei.. E’ anche vero che io sono cresciuta con due genitori lavoratori entrambi fino a sera e ho avuto la fortuna di avere dei nonni fantastici e non mi è mancato niente!!

    Mi piace

    1. Grazie mille per aver lasciato il tuo commento . I nonni nella maggior parte dei casi sono dei veri doni unici ed insostituibili. Hanno le capacità dei genitori ed in più hanno l’esperienza e la saggezza dell’età . Besitos Sara

      Mi piace

  2. Io sono una mamma full time di due maschietti di 9 e 5 anni e mi ritengo una persona fortunata perché mi è stata data la possibilità di stare insieme a loro durante la loro crescita. In realtà il confine tra “mi è stata data la possibilità di scelta” e “non avevo altra scelta” è molto sottile, ma va bene così. Io sono qui per loro se stanno male, se sono tristi, se sono felici. Scuola, asilo, catechismo, calcio. Feste di compleanno e giardinetti. Confesso che ognitanto però mi manca il lavoro. Le chiacchiere con i colleghi, il pubblico. Il quarto d’ora di tragitto in autobus con le cuffie nelle orecchie. Vorrei un part time, per continuare a star loro vicina e ritrovare qualche spazio in più.
    Un grosso bacio Laura & Sara.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...